Travolti da un treno il primo dell’anno: morti un uomo e un bambino

La tragedia si è consumata questa domenica, 1 gennaio, intorno alle ore 20:30: le vittime sono un uomo di 40 anni e un bambino.

uomo e bambino morti incidente francia
Ferrovia (Pixabay) yeslifemagazine.it

Drammatico incidente sui binari di una ferrovia nel Basso Reno (Bas Rhin), dipartimento della regione francese del Grand Est. A riportare la notizia, Le Parisien. Stando a quanto si apprende dalla fonte ufficiale, la tragedia si è consumata la sera di domenica 1 gennaio, intorno alle ore 20:30: le due vittime sono un uomo sulla quarantina e un bambino.

L’informazione trova conferma nei principali quotidiani francesi, le cui pagine precisano dinamiche e luogo del “tragico incidente“. Secondo le primissime ricostruzioni rilasciate da France Bleu, le due vittime sono state travolte da un treno regionale TER (acronimo francese di Transport Express Régional).

Al momento dell’incidente, il convoglio viaggiava tra Saverne e Strasburgo quando, sulla linea ferroviaria all’altezza dei comuni di Bernolsheim e Mommenheim, il convoglio ha investito e travolto le due vittime. Accorso sul posto, il personale medico ha constatato la morte sul posto di entrambi.

L’incidente è avvenuto “ai margini della foresta”

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Visit Grand Est (@visitgrandest)

Le dinamiche dell’incidente trovano ulteriori precisazioni nella fonte ufficiale dell’Agence France Presse. Stando alla  parole del sindaco di Bernolsheim Jean-Marc Dierse citate dalla nota agenzia di stampa francese, l‘impatto è stato violentissimo ed è avvenuto in una località boschiva; “ai margini della foresta”.

Evidenziando ai media le caratteristiche del luogo incidentato, il sindaco locale avanza l’ipotesi del suicidio: l’area in questione è molto esposta, senza barriere e, oltre a ciò, irraggiungibile; perché priva di collegamenti stradali. Pertanto – ha concluso – “[per recarsi lì] bisogna proprio andarci con intenzionalità.

Al momento dell’incidenza, il convoglio trasportava a bordo 118 passeggeri: nessuno degli occupanti è rimasto ferito. Le uniche vittime sono un uomo sulla quarantina e un bambino, dichiarati morti sul posto dalla squadra dei soccorsi.

Gli ultimi aggiornamenti evidenziano l’incertezza circa il sesso, l’identità e l’età della seconda vittima: potrebbe trattarsi anche di un corpo femminile. In merito sarà decisivo l’esito dell’autopsia prevista presso l’ istituto medico legale di Strasburgo.

Le autorità municipali hanno confermato l’avvio dell’indagine presieduta dalla gendarmeria di Haguenau.

 

Impostazioni privacy