Morta Benedetta Quadrozzi dopo 4 giorni di agonia: sconvolti i genitori

Tragico lutto nel frosinate. Benedetta Quadrozzi non ce l’ha fatta e dopo quattro giorni di agonia è morta a 18 anni: comunità sotto choc

Benedetta Quadrozzi è morta
benedetta quadrozzi – Foto dal Web- yeslifemagazine.it

Tragedia nella provincia di Frosinone. E’ la storia che ha commosso la comunità intera e l’Italia quella di Benedetta Quadrozzi, appena 18 anni compiuti, morta dopo 4 giorni di agonia.

La ragazza, appena maggiorenne si era sentita male mentre giocava a tennis al circolo Europa di Frosinone. Giovedì ha avuto questo incidente e un improvviso malore l’ha colpita: il primo a soccorrerla è stato il maestro di tennis che ha compreso la gravità della situazione.

Subito dopo i soccorsi che hanno portato la giovane Benedetta all’Ospedale Spaziani di Frosinone. Successivamente si è valutato di spostarla al Bambin Gesù di Roma. Dopo 4 giorni di agonia, Benedetta non ce l’ha fatta ed è morta. Una speranza, quella dei genitori di rivedere la loro giovane figlia, che si è spezzata nel dolore di un’intera comunità.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Caso Emanuela Orlandi 39 anni dopo: il giallo sul sequestro a un passo dalla verità

La comunità sotto choc: qualcosa durante i soccorsi di Benedetta è andato storto

morta dopo un malore Benedetta Quadrozzi
tennis- Foto Pixabay yeslifemagazine.it

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Caso Mario Biondo: si tratta di omicidio. Finalmente escluse altre ipotesi

Le condizioni di Benedetta dopo il ricovero d’urgenza erano migliorate e si sperava in un lieto fine. E’ stata una freccia a cielo aperto la morte improvvisa di Benedetta Quarozzi, dopo 4 giorni di agonia.

I genitori ancora non si rendono conto di aver perso una figlia così giovane. Invano avevano provato a tenerla in vita, portandole della musica da ascoltare mentre era in ospedale. Come riporta Il Messaggero la coppia di genitori era piuttosto nota nella zona di residenza: lui agente di commercio e lei avvocato.

morta a 18 anni benedetta quadrozzi
cartella clinica- Foto Pixabay – yeslifemagazine.it

Si indaga sulla possibilità che qualcosa, durante i soccorsi di Benedetta sia andato storto. Secondo una prima ricostruzione la ragazza è rimasta per diverso tempo senza ossigeno al cervello, compromettendo le sue funzioni vitali. Il danno infatti sarebbe stato procurato da un edema successivo al momento in cui il suo cuore aveva ricominciato a battere. Ma probabilmente la grave fine era già scritta.

Impostazioni privacy