Tomba di Tutankhamon, dopo 100 anni la scoperta unica: la storia è da riscrivere?

Tomba di Tutankhamon: gli archeologi senza parole per il ritrovamento. Quello che è emerso ha davvero dell’incredibile

Tomba Tutankhamon esposizione
Tomba di Tutankhamon (Instagram) YESLIFEMAGAZINE.IT

La sua è una delle tombe più famose della Valle dei Re in Egitto, una delle più osservate e studiate. Parliamo della tomba di Tutankhamon, il giovane faraone che divenne re giovanissimo, a soli 9 anni morendo appena maggiorenne, come diremmo oggi.

La tomba è stata a lungo analizzata dagli addetti ai lavori, scrutata e oggetto di continue ricerche. Da queste è emerso che il faraone soffriva di parecchie malattie ma a nessuna di queste, pare, possa essere legata la sua morte. Oggi però, a distanza di 100 anni dalla prima scoperta, emerge qualcosa di sensazionale. Gli archeologi sono rimasti senza parole.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Truffa del pellet: prezzi stracciati, ma pacchi fantasma alla consegna. Retroscena clamoroso

Tomba di Tutankhamon: ecco la scoperta incredibile

tomba Tutankhamon resti
Resti tomba Tutankhamon

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Saman Abbas, ritrovati resti umani vicino al casolare di famiglia

La tomba di Tutankhamon, o meglio l’area nella quale è stata scoperta, stupisce ancora. Di recente, infatti, gli archeologi hanno portato alla luce un nuovo ritrovamento. Si tratta di una piramide che custodisce una marea di reperti preziosi.

Si tratta della tomba di un’antica regina egiziana, ancora non identificata, nella quale sono stati ritrovati manufatti, bare, mummie e una rete di tunnel tutta da esplorare. I resti, secondo gli esperti, potrebbero essere di uno dei generali più vicino al noto faraone.

“Prima non si sapeva che le sepolture del Nuovo Regno fossero comuni nell’area, quindi questa scoperta è del tutto unica per il sito”, sostiene Zahi Hawass, egittologo che sta coordinando gli scavi nella zona. Proprio lui ha spiegato che le pare sono diverse, divise tra uomini e donne, con volti individuali, nomi incisi sopra e decorazioni che richiamano il Libro dei Morti.

Resta ancora da capire l’identità della regina che secondo le prime ricostruzioni era Neith, nome mai ritrovato fino ad ora nei documenti storici. Proprio per questo, spiega l’egittologo, ritrovamenti del genere “riscrivono letteralmente ciò che sappiamo della storia”.

Bare reali di Tutankhamon
Bare reali di Tutankhamon (Ansa Foto) YESLIFEMAGAZINE.I

Insomma questa nuova scoperta spariglia le carte in tavola spingendo gli studiosi ad andare oltre, aprendo nuovi mondi che non sono stati ancora esplorati.

Impostazioni privacy