Giancarlo Magalli e la lotta al tumore: è un’altra persona

Giancarlo Magalli ha raccontato a “Verissimo” la sua lunga assenza dagli schermi: non sembra nemmeno lui. Ecco cosa è successo al conduttore

Silvia Toffanin e Giancarlo Magalli insieme
Silvia Toffanin e Giancarlo Magalli (Instagram) YESLIFEMAGAZINE.IT

È stato uno dei presentatori più amati, spesso anche chiacchierato, ma da diverso tempo è del tutto sparito dal piccolo schermo. Alcuni si sono dimenticati di lui, altri avranno pensato che la Rai gli avesse tagliato i ponti ed invece, Giancarlo Magalli si è mostrato ieri, a “Verissimo” nel salotto di Silvia Toffanin profondamente cambiato.

L’ex conduttore de “I Fatti Vostri” sembra quasi un’altra persona e anche la padrona di casa, in studio, non ha nascosto il suo stupore nel vederlo, dopo diversi mesi di totale sparizione dagli schermi, per via di un tumore. Una lotta che lo ha provato ma che oggi, come lui stesso ha dichiarato, vede la sua vittoria.

Giancarlo Magalli quasi irriconoscibile a “Verissimo”: tutta la verità

Giancarlo Magalli dimagrito
Giancarlo Magalli a Verissimo (Instagram) YESLIFEMAGAZINE.IT

È difficile riconoscerlo, cambiato decisamente nei tratti e nel fisico. Giancarlo Magalli si mostra per la prima volta a “Verissimo” nella sua nuova veste. Una forma fisica rinnovata, non volontariamente, ma esito di ben quattro mesi trascorsi a letto e 24 chili persi. Il volto del conduttore è scavato, provato, lo si vede al primo impatto. Molto magro, impossibile non capire che quello che si vede oggi è esito di tanta sofferenza.

Magalli ha raccontato di aver affrontato prima una brutta infezione e poi un tumore alla milza. “Una fase delicata della sua vita” l’ha definita il volto tv che lo ha provato fisicamente ed emotivamente ma dalla quale oggi si sta riprendendo. “Adesso sono guarito” ha ammesso. Tutto è iniziato con un dolore alla milza. Inizialmente Magalli pensava fosse dovuto ad una caduta ma visto che non passava ha iniziato gli accertamenti. Febbre a 40 per il conduttore, corsa al pronto soccorso e assunzione di forti farmaci che lo hanno portato ad avere allucinazioni e comportamenti scorretti tanto da dover essere guardato a vista.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Verissimo (@verissimotv)

Poi il tumore, un linfoma nella zona della milza. Alle sue figlie è stato detto che avrebbe potuto avere solo due mesi di vita se non si fosse curato in modo serio e tempestivo. “Non è stato facile” ha ammesso. A Magalli i medici hanno detto che il suo cancro era curabile ed oggi dopo molte cure, chemioterapie e  farmaci, ed un lungo ricovero, per un totale di sei, è stato lui a vincere la battaglia.

Impostazioni privacy