George Ciupilan, a “Verissimo” i momenti di confusione con la mamma: “Non stavo capendo..”

Questo pomeriggio a “Verissimo” George Ciupilan, ultimo escluso dalla casa del “GF Vip”, ha raccontato con Silvia Toffanin la sua storia. I ricordi del passato ed il riscatto 

Ciupilan Verissimo
Ciupilan a “Verissimo” (Instagram) YESLIFEMAGAZINE.IT

Un ragazzo giovanissimo che si è fatto conoscere in tv anche se è stata soprattutto la rete che gli ha dato il grande successo, trampolino che gli ha permesso di fare accesso al “GF Vip”. Parliamo di George Ciupilan, ultimo escluso dalla casa, arrivato in Italia con la mamma quando era solo un bambino, lontano dal padre con cui oggi non parla più. “C’è tanta difficoltà dietro il riallacciare il rapporto con lui” ha ammesso nel corso del reality di canale 5.

Le difficoltà della vita lo hanno costretto a crescere in fretta ma lo hanno reso forte. Dopo 134 giorni nella casa più spiata d’Italia, è tornato alla vita normale ed ammette: “mi fa un po’ strano” anche dormire nel suo letto. “Mi sono svegliato qualche volte pensando che fossi nella casa” ha raccontato a Silvia Toffanin.

George Ciupilan ed il racconto della fuga dalla Romania 

George Ciupilan profilo
George Ciupilan (Instagram) YESLIFEMAGAZINE.IT

George Ciupilan insieme alla padrona di casa, nel salotto di Canale 5, ha ripercorso i momenti salienti della sua vita. Un andirivieni che ci permette di capire chi si nasconde dietro quel giovane di soli 20 anni spesso taciturno ma che nel momento giusto riesce ad aprirsi. Oggi infatti con la Toffanin ha detto: “Sono uno che parla”.

Il giovane ha raccontato che i suoi genitori si sono separati quando lui aveva solo un anno ma lui era all’oscuro di tutto. Viveva in un piccolo paese della Romania con sua nonna. Ad un certo punto però tutto è cambiato: “è arrivato mio papà e mi ha preso con la forza e mi ha portato da lui”. Vi è rimasto due o tre anni, momenti che ha definito molto “impegnativi”. Suo papà non c’era quasi mai, aveva dei problemi con l’alcol e George da piccolo ha ammesso che: “mi faceva impressione, avevo paura di lui”.

“Ha mai alzato le mani?” la domanda della Toffanin alla quale l’ex gieffino ha risposto in modo affermativo senza andare troppo nei particolari, raccontando di “una cinquina non tanto carina” e di altri gesti che erano esito dell’abuso di alcool. Poi però tutto questo per il piccolo George è finito.

Poi è arrivata mamma che mi ha portato via di nascosto, aveva capito la situazione, abbiam preso questo van – ha raccontato – non stavo capendo dove stavamo andando, dopo due ore e mezza mi ha detto ‘andiamo in Italia’”. Per lui l’inizio del suo riscatto. Ha ammesso anche di non riconoscere bene la sua mamma perché non la vedeva da tanto: “è stato bello, ero orgoglioso di vederla e che fosse mia mamma”. Arrivati in Italia per lui è iniziata una nuova vita, non sapeva nemmeno una parola d’italiano ma la sua voglia di imparare era tanta.

Impostazioni privacy