Mara Venier e le clamorose notizie della domenica: i segreti di una cantante

Mara Venier incredula davanti alle affermazioni del suo ospite: rivelazioni mia uscite fuori su un’icona della musica

Mara Venier Domenica In
Mara Venier (Instagram) YESLIFEMAGAZINE.IT

Anche ieri, puntuale come sempre, una nuova puntata di “Domenica In” con Mara Venier. Tempo di Festival di Sanremo ormai da tempo nel suo programma e ieri ovviamente non se ne è fatto a meno, tra quello che succede oggi ed alcuni racconti del passato. Nel salotto della domenica della zia Mara non mancano mai i colpi di scena e ieri la padrona di casa è rimasta basita per quello che è stato detto.

Nel dibattito, infatti, sono uscite fuori della indiscrezioni clamorose legate ad un Festival del passato ed in particolare ad una nota cantante. Tanti segreti e verità scomode spifferate senza peli sulla lingua. La Venier senza parole ad un certo punto ha tagliato corto. Ecco perché.

Mara Venier basita: rivelazioni assurde

Aragozzini, Alotta, Strabioli insieme
Aragozzini, Alotta, Strabioli (RaiPlay) YESLIFEMAGAZINE.IT

Nello spazio che “Domenica In” ha dedicato a Sanremo, ieri si è parlato di Mia Martini, la grande artista sorella di Loredana Bertè scomparsa in circostanze strane e mai accertate per davvero. Lei che con il suo talento sopraffino si era fatta trascinare da quella terribile etichetta che gli era stata attaccata senza nessun motivo: la porta iella.

Proprio in merito a questo il produttore discografico Adriano Aragozzini ospite di Mara Venier si è lasciato andare a dei racconti che non erano mai usciti fuori su di lei. Particolari molto dettagliati emersi in seguito al Festival di Sanremo 1989, l’anno in cui Mimì partecipò con una delle canzoni più belle di sempre “Almeno tu nell’universo”.

Per la rassegna “Sanremo in The Word” che vedeva diverse tappe in giro per il mondo con la presenza di tanti artisti,  tra cui la sorella della Bertè, il produttore ha detto che in tanti non volevano prendere l’aereo con lei. Non ha fatto in tempo a pronunciare il suo nome perché tutti in studio hanno risposto con un “nooo”. E poi ancora: a New York molto artisti napoletani sì presentarono muniti di portafortuna per scacciare la iella. Nelle giacche portarono, a detta di Aragozzini, corni e ferri di cavallo.

Mara Venier è rimasta senza parole davanti a tutto questo, incredula che il popolo napoletano composto da “gente di cuore” abbia potuto fare queste cose. Il produttore è pronto anche a fare i nomi, ma la padrona di casa chiude il discorso, sottolineando che non vuole sapere nulla di tutto questo.

Impostazioni privacy