Cavolfiore, la tecnica per eliminare vermi e parassiti, così non l’hai mai fatto

Cavolfiore, come pulirlo nel modo migliore? C’è una tecnica efficacissima facile e veloce da mettere in pratica. Addio vermi e parassiti

lavare cavolfiore tecnica
Come lavare cavolfiore (Pinterest) YESLIFEMAGAZINE.IT

Il cavolfiore è una delle verdure di questa stagione, insieme a broccoli, carote, barbabietole rosse e molto altro. Ha tante proprietà benefiche ed ecco che questa è una buona motivazione per portarlo in tavola più spesso. Fresco e di stagione, versatile e anche salutare.

Per la verdura come anche per la frutta, la scelta migliore che si possa fare è quella di un acquisto biologico e a chilometro zero, che possa garantire la genuinità del prodotto, prediligendo anche i prodotti locali così da incentivare il territorio, la filiera e risparmiare. Soprattutto in questo caso, però, il cavolfiore va pulito ad hoc perché può accogliere sempre degli ospiti indesiderati, vermi come anche parassiti., sinonimo di un ortaggio sano e non trattato. Ecco allora la tecnica migliore per lavarlo ed essere sicuri di mangiarlo senza nessuna controindicazione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —>  Hai mai provato a farlo in casa? Risultati sorprendenti in meno di 5 minuti!

Cavolfiore, la tecnica perfetta per pulirlo: facile e veloce

Pulire cavolfiore consigli
Pulire cavolfiore (Pinterest) YESLIFEMAGAZINE.IT

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Dieta, se si cena dopo questo orario si prende peso: confermato dagli esperti

La prima cosa da fare per poter poi mangiare il cavolfiore è lavarlo. È importante eliminare tutte le sostanze estranee, non solo terra e altri residui, il gambo e le parti che non vanno bene per la tavola, ma c’è da buttare un occhio sempre agli ospiti che si possono nascondere nelle rosette.

Si tratta di vermi e parassiti che si possono nascondere tra le inflorescenze. In particolare per questo ortaggio non è raro trovare la tignola delle crucifere, un animaletto innocuo e che dimostra come il cavolfiore sia sano, non trattato, ma in ogni modo non è da portare nel piatto.

Come fare dunque? Un semplice risciacquo sotto l’acqua corrente non basta per eliminare vermi e parassiti. È necessario pulire l’ortaggio a fondo: eliminare il gambo e la parte dura, tagliato a metà e dirotto ancora a piccoli pezzi.  Questo permette di controllare se ci sono altre parti da eliminare e di lavare a fondo ogni zona della verdura.

Aceto mele bottiglia
Aceto di mele (Pinterest) YESLIFEMAGAZINE.IT

Si passa infine al trucco infallibile: lasciare il cavolfiore a bagno per 10-20 minuti in una soluzione di acqua e sale (2 litri ed un cucchiaio) oppure acqua e aceto (3 tazze ed una tazza). Infine risciacquare abbondantemente. Tutte le impurità andranno via ed il cavolfiore potrà essere cucinato come meglio si preferisce con la certezza di essere davvero pulito.

 

ILARY BLASI MULTATA A ROMA. IL MOTIVO NEL TG DI YESLIFE

Impostazioni privacy