Angela Celentano, i rischi della pista sudamericana. Parla l’avvocato: “Scateneremo l’inferno”

Angela Celentano. Esiste la speranza che l’identità della bambina scomparsa dal Monte Faito nel 1996 possa coincidere con quella di una ragazza che oggi vive in Sud America. L’avvocato della famiglia spiega cosa accadrà se dovesse veramente così

Angela Celentano pista sudamericana dna
Angela Celentano (Instagram) YESLIFEMAGAZINE.IT

Uno dei casi di cronaca che ha sconvolto l’Italia intera negli anni Novanta e continua ancora oggi a destare grande attenzione è quello che riguarda la misteriosa sparizione della piccola Angela Celentano.

La bambina si trovava insieme alla sua famiglia e altre persone in gita sul Monte Faito nei pressi di Vico Equense (Napoli) in data 10 agosto 1996. Aveva solo tre anni. Scomparve senza lasciare traccia. Dopo 26 anni di ricerche i suoi genitori, Maria e Catello Celentano, non si sono mai dati per vinti e hanno proseguito nelle ricerche, convinti che sia stata rapita e che prima o poi riusciranno a riabbracciarla. Angela oggi sarebbe una giovane donna di 29 anni. Alcune indagini la collocherebbero in Sud America. Una persona è molto somigliante alle proiezioni computerizzate dell’aspetto che avrebbe attualmente; il test del DNA potrebbe togliere ogni dubbio sulla sua reale identità ma non è facile come sembra.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Angela Celentano, dopo 26 anni una nuova speranza: i rischi sono altissimi

Angela Celentano: il DNA dalla donna sudamericana verrà prelevato a sua insaputa. Le parole dell’avvocato

Angela Celentano pista sudamericana dna
Maria e Catello Celentano (Instagram) YESLIFEMAGAZINE.IT

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Esplosione in una villetta: coppia muore nel sonno sotto le macerie

L’avvocato della famiglia Celentano, Luigi Ferrandino, ha spiegato sia alla trasmissione Mediaset “Mattino Cinque” che al Corriere della Sera che esiste la possibilità che l’identità di una ragazza sudamericana possa coincidere con quella della piccola scomparsa dal Monte Faito nel 1996. Sussiste, inoltre, una somiglianza innegabile con le sorelle di Angela Celentano.

Questa persona verrà sottoposta al test del DNA, tuttavia si tratta di una mossa rischiosa. L’operazione di prelievo di un campione biologico sarà raccolto senza che lei ne abbia conoscenza. Perché? La donna appartiene a una famiglia facoltosa e “ha una rete di protezione attorno molto forte”.

Verrà agganciata con una scusa che riguarda la sua professione proponendole un progetto che la condurrà in Europa. “Se avessimo voluto fare come sempre ci saremmo dovuti rivolgere alla Procura che avrebbe dovuto coinvolgere il ministero degli Esteri e avviare una rogatoria internazionale e sarebbero passati mesi se non anni” – ha spiegato Ferrandino. Inoltre, non è detto che la donna avrebbe acconsentito spontaneamente a sottoporsi al test.

Angela Celentano pista sudamericana dna
Test DNA (Foto da Canva) YESLIFEMAGAZINE.IT

Se dovesse emergere ciò che la famiglia e l’avvocato sospetta, verranno presentate tutte le denunce necessarie.  “Quelli che lei crede siano i suoi genitori dovrebbero spiegare molte cose. L’inferno lo faremo scatenare noi” – ha detto il legale della famiglia Celentano. Non rimane che attendere i risultati.

Impostazioni privacy