Depressione stagionale (SAD) in autunno e inverno: cause e rimedi

L’arrivo delle stagioni fredde può coincidere con l’insorgenza di tristezza e scarsa energia: la depressione stagionale è più comune di quanto si pensi.

Depressione stagionale (SAD) in autunno e inverno
Paesaggio autunnale (Pixabay) yeslifemagazine.it

NON PERDERTI ANCHE >>> Novembre, mese delle castagne: aggiungerne tre in lavatrice fa risparmiare

Esistono periodi dell’anno in cui tristezza e scarsa energia si presentano con maggiore intensità nel quotidiano. Le giornate appaiono più buie, non solo agli occhi della mente. Nella comunità internazionale il disturbo è più frequente di quanto si pensi. Secondo le stime ufficiali il problema colpisce il 40% della popolazione.

Si tratta della cosiddetta depressione stagionale, meglio conosciuta come SAD (Seasonal Affective Disorder), termine tecnico che evidenzia la causa principale della patologia. Il malessere si presenta difatti in precisi periodi dell’anno, perlopiù coincidenti con l’arrivo delle stagioni più rigide, quali l’autunno e l‘inverno, mentre scompare in maniera spontanea in primavera/estate (solo il 3% soffre di depressione stagionale nei periodi primaverili ed estivi).

Depressione stagionale in autunno e in inverno: cause, sintomi e rimedi

Depressione stagionale (SAD) in autunno e inverno
Paesaggio (Pixabay) yeslifemagazine.it

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Castagne in lavatrice, il tuo bucato non è mai stato così pulito e profumato

I soggetti più colpiti sono le donne, i giovani, i bambini in età prescolare e gli anziani. Le principali cause della depressione stagionale sono naturali e riguardano principalmente danni conseguenti alla scarsa illuminazione. Le giornate autunnali e invernali sono sensibilmente più corte e i danni psicofisici conseguenti sono scientificamente comprovati.

Una scarsa esposizione ai raggi solari può compromettere il sistema immunitario; essere origine di carenze come quelle correlate alla diminuzione della Vitamina D e alla riduzione della produzione di altre sostanze vitali, quali la melatonina, essenziale nella regolazione del ciclo sonno-veglia, e la serotonina, la molecola della felicità e del benessere.

Tra i sintomi più comuni si annoverano: tristezza e sensazione di stanchezza prolungate, nervosismo e irritabilità, ipersonnia o insonnia, scarsa concentrazione, mancanza di interesse e assenza di energie durante la giornata, voglia frequente di alimenti zuccherosi e con alti livelli di carboidrati, scarsa produttività generale, isolamento sociale, aumento o perdita dell’appetito, crisi di pianto e alterazione del pensiero.

Depressione stagionale (SAD) in autunno e inverno
Pioggia (Pixabay) yeslifemagazine.it

Tra i principali rimedi consigliati dagli esperti rientra la fototerapia, attraverso una maggiore esposizione a fonti di illuminazione artificiale, l’integrazione della Vitamina D su consultazione medica, attività sportiva outdoor durante le ore più luminose, nonché sedute di yoga e meditazione.

Impostazioni privacy